lunedì 21 maggio 2012

Un weekend da (non) dimenticare


Quello appena passato è stato un weekend difficile, triste, spaventoso per il nostro Paese, dalla bomba di Brindisi al terremoto in Emilia, che mi ha colpito particolarmente in quanto i parenti di Luca vivono proprio a Bondeno, zona dell'epicentro del terremoto. Sabato tutta Italia si è mobilitata per manifestare contro la mafia, da cui – c'entra o non c'entra con la bomba in quella scuola – è sempre bene prendere le distanze. In questi giorni, 20 anni fa, moriva Giovanni Falcone con la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta. Ero una bambina, ma ricordo bene lo sgomento dei miei genitori nell'apprendere la notizia dai tg e oggi tocca a me spiegare a mia figlia cos'è la mafia.
Da ieri mattina, su Twitter, rimbalzano messaggi di solidarietà verso i terremotati e offerte di accoglienza da parte di albergatori della zona. Anche questo blog non poteva far finta di nulla, nonostante questo sia un posto dove leggere qualcosa di divertente e prendere appunti per la prossima cena con gli amici.
Quando accadono questi fatti, ci si sente emozionalmente vicini a chi soffre, ma non si può negare il fatto che nonostante la gravità di ciò che è successo, la nostra vita vada avanti senza troppi traumi. E in un certo senso è giusto che sia così. Credo che sia necessario continuare a vivere senza paura, con la coscienza di essere molto fortunati, condizione che spesso ignoriamo, ma mai dimenticare il nostro senso civico e umano.
Quando si è un po' tristi, un po' malinconici, un po' infreddoliti (ma la primavera arriva o no?!), niente è meglio delle coccole e di un piatto caldo, semplice e sostanzioso, che ci faccia sentire il tepore di casa. Lo spezzatino con le patate e i piselli è un secondo che arriva dalla famiglia del maritino: un piatto economico, che scalda e fa sentire in famiglia, anche perchè credo che la cosa più buona sia, alla fine, fare scarpetta nel sugo con il pane croccante scaldato al forno.

A casa mia...secondo di famiglia!

Spezzatino patate e piselli





2 commenti:

  1. E' un bellissimo post... un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Mi sembrava giusto non ignorare...:-)

      Elimina