mercoledì 26 marzo 2014

Foodblogger VS Make up blogger


Fino a qualche anno fa, non sapevo cosa fosse un blog. Sì, a grandi linee, un sito su internet dove la gente scrive, una cosa così. E mi fa ridere questo pensiero, perché ora il mio blog, questo piccolo grande ricettario 2.0, questo mio diario senza lucchetto, è parte integrante del mio lavoro e anche della mia vita. Perché quando cucino, mi viene automatico fotografare – ecco spiegato il motivo per cui il mio Iphone è sempre infarinato - perché mi viene spontaneo condividere con gli altri una cosa buona, un momento di felicità, un' emozione. La parola giusta è stata scritta: un blog è condivisione. E secondo me non c'è nulla di più bello nella vita che dividere con qualcuno il proprio sapere, la propria gioia e anche le difficoltà.
E poi tra le tante blogger con cui fai amicizia, con cui ti scambi consigli e risolvi problematiche, ne arriva una che non hai conosciuto sul web, non l'hai incontrata ad un evento o ad un blog tour, lei è proprio una tua amica, la tua amica. Colei a cui racconti quelle cose che, se scritte, dovrebbero essere messe sul serio sotto chiave.
Signori, ma sopratutto signore, ecco a voi la nuova blogger del momento: Mufi,Make Up Fashion Ideas!
La cosa divertente – e secondo me geniale, oppure una questione di culo, questo è da vedere – è che noi amici chiamiamo la nostra amica Margherita, proprio Mufi. Non è una cosa inventata per il blog, eppure calza a pennello. Fantastico. Quando si dice nomen omen.
Un blog fresco, divertente, ironico e autoironico, dove il #poverodiego è la vittima immolata sommerso da primer (si vede che lo sto leggendo!), fard mineralizzati, matite waterproof e ombretti di ogni colore immaginabile; dove i trucchi sono senza trucchi – permettetemi il giro di parole – e dove si impara a scegliere i prodotti anche spendendo poco.
Allora, io mi trucco e mi piace, ma sono piuttosto una schiappa e uso sempre le stesse tre cose da mettermi e bom, finita lì. Ho paura di farmi il mascherone e ho sempre sostenuto che meglio un risultato acqua e sapone. Cazzata. Cioè, dipende dalle occasioni.
La Mufi mi ha fatto un trucco da paura la scorsa sera e mi sentivo una gran gnocca, ma ha usato talmente tante cose che per fortuna le ha scritte sul blog! E qui ci sono le prove. Così potete vedere che non ho sempre il grembiule legato!
Insomma, non di sole padelle vive una foodblogger.
Riuscirò mai a truccarmi come fa Mufi? Non so, non credo. Riuscirà mai Mufi a cucinare come me? Non so, non credo. A ognuna la sua passione: io continuerò a cucinare, ma con una sfumatura sugli occhi fatta da Mufi, che lévati.
Ma la ricetta di oggi è talmente semplice da poter essere replicata anche da una makeup blogger!
Il soufflè di zafferano è leggero, morbido, delicato, con un colore meraviglioso. Pochi ingredienti: uova, parmigiano, panna e ovviamente lo zafferano per un antipasto da applauso. Adagiato poi su una fondutina di parmigiano, beh, non ve lo sto neanche a raccontare, top. Senza trucchi.

A casa mia...amiche blogger!

Soufflè di zafferano con fonduta di parmigiano

3 commenti:

  1. Marghe mi fai piangere. Se non fosse stato per te non avrei saputo da che parte cominciare questa bellissima avventura! ! Grazie! ! Tvb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non piangere, chè ti si scioglie il trucco! ;-)

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina